i nostri progetti

l continuo interesse a ricercare e raccogliere informazioni sugli ultimi conflitti mondiali ha portato a formare un archivio dati e fotografico considerevole oltre ad aver sviluppato i seguenti progetti:


Interviste: Tra il 2006 e il 2007, sono state raccolte testimonianze della Seconda guerra mondiale dai Reduci di Isola Vicentina. Il progetto poi si è espanso a Reduci che in particolar modo hanno contribuito a divulgare le vicende della Seconda guerra mondiale come: Mario Rigoni Stern, Lelio Zoccai, Carlo Vicentini e Antonio Covrè.


Viaggio in Russia: Nel 2007, in un primo viaggio nei luoghi della ritirata del 1943 dell’esercito italiano, alcuni soci hanno ripercorso a piedi 250 Km lungo il fiume Don. Essi sono andati alla ricerca dei luoghi dove per mesi e mesi 40 concittadini isolani prestarono servizio per poi cadere in combattimento nell’inverno tra il 1942 e il 1943.


Pubblicazione libro “Sulle tracce della memoria”: A seguito del viaggio svolto in Russia e di una ricerca d’archivio, il gruppo ha pubblicato nel 2013 un primo libro, intitolato “Sulle tracce della Memoria”, dove sono state raccolte informazioni, racconti e testimonianze dei soldati isolani durante la Seconda guerra mondiale. In particolar modo è stato approfondito il tema della ritirata di Russia.

Pubblicazione libro “ISOLA 15-18, perché niente e nessuno si perda nel tempo”: In occasione del centenario della Grande Guerra, nel 2015 è stato pubblicato un libro che racconta la storia di Isola Vicentina e dei suoi 804 partecipanti alla Prima guerra mondiale.

(per acquistare i libri, scrivere a: segreteria@traccedimemoria.it)


Serate culturali: Il gruppo ha organizzato diverse serate culturali trattando il tema delle due guerre mondiali a cui hanno partecipato storici locali, durante le quali, sono state presentate al pubblico le ricerche svolte.

 

 


Staffetta commemorativa RUSSIA-ITALIA: Il gruppo ha organizzato in agosto 2017 una spedizione in Russia nei luoghi della ritirata italiana durante la Seconda guerra mondiale, per realizzare un documentario sulla “Ritirata di Russia”. Una staffetta podistica commemorativa, la prima, di 2700 km tra Russia e Italia è stata svolta in memoria dei 90.000 Caduti italiani in terra di Russia.

Salvaguardia e riscoperta delle vicende passate con l’intento di divulgarle alla cittadinanza